Premio 2 maggio 2019

Attribuito all’associazione Olivicoltori del Pratomagno

Il Comitato assegna il Premio Francesco Arrigoni 2019 all’Associazione Olivicoltori del Pratomagno di Terranuova Bracciolini (Arezzo) per aver riunito agricoltori di generazioni diverse con l’obiettivo di sostenere insieme le nuove sfide che il settore olivicolo pone a chi vuole difendere e promuovere l’olivo e l’olio come “beni comuni”.

Alle pendici del Massiccio del Pratomagno che separa il Valdarno Superiore dal Casentino, aziende agricole con decenni d’esperienza e giovani olivicoltori condividono l’impegno a favore dell’olivicoltura montana contrastando, così, l’abbandono degli oliveti e la scomparsa di una coltura complessa da cui nascono oli di pregio ma anche un paesaggio e un sistema di relazioni sociali unici e preziosi.

Un disciplinare di produzione coraggioso e innovativo, la formazione degli associati ad opera di docenti d’alto profilo, la rivendicazione di un giusto prezzo in contrapposizione alla corsa al ribasso imposta da oli industriali, spesso difettosi e di ignota provenienza, la concreta collaborazione con le comunità e le istituzioni locali, la capacità di scrivere, raccontare e comunicare in Italia e nel mondo la cultura dell’olivo e dell’olio con parole semplici e vere: in queste azioni dell’Associazione Olivicoltori del Pratomagno abbiamo riconosciuto la sensibilità e i valori di Francesco.

Premio Francesco Arrgioni
Realizzato dalla Scuola d’Arti e Mestieri F.Ricchino (Allieva Antonella Calabria per la realizzazione del quadro e Fulvio Pini per la realizzazione della cornice).
Da sinistra a destra: Antonella Calbria e Davide Castelvedere per la scuola ricchino, Claudia Pinichi presidente dell’associazione Olivicoltori Pratomagno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Whom Do You See?